Oggi vs. domani: Come si presenterà in futuro la comunicazione negli edifici?
Che cambiamento di significato ha subito il Concetto di soglia negli ultimi anni? Che impatti hanno i megatrend come la globalizzazione e la digitalizzazione sull’architettura? Fino a che punto si spostano i confini tra pubblico e privato, tra mondo virtuale e realtà?

Le questioni da affrontare per un produttore di comunicazione per edificinel XXI secolo sono più complesseche mai.
Gabriele Siedle e Nikolaus Kuhnert, editore e caporedattore della rivista ARCH+, hanno parlato di architettura della soglia. Un risultato del colloquio sono i vari ambiti conflittuali, in cui si muoverà in futuro il tema della comunicazione negli edifici.

Il video in alto permette di entrare nella conversazione.
Complesso vs. semplice
L’ingresso diventa più intelligente e gli architetti acquisiscono maggior libertà nel progettarlo. Ma più possibilità ci sono, tanto più sono importanti una scelta intelligente, chiarezza e riduzione a ciò che ogni volta è all’essenziale.

Virtuale vs. reale
Più è intenso il collegamento con il mondo digitale, più è frequente la nostalgia per le esperienze reali. Avanzandocon la digitalizzazione crescente della soglia si implementa l’importanza della sua materialità tangibile.

Interno vs. esterno
Dove vede la gente la soglia del futuro? Inizia effettivamente sulla porta o va vista piuttosto nella comunicazione? Cosa è esterno, cosa è interno, cosa è privato, cosa è pubblico? In futuro i confini si sposteranno ulteriormente.

Mobile vs. immobile
Oggi la soglia è già li dove la vogliamo, ad esempio fuori casa sul cellulare o sullo smartwatch. Le tecnologie senza fili comunque non sostituiranno, ma completeranno i sistemi di comunicazione fissi, e vengono integrati nell’architettura.

Sicurezza vs. accessibilità
“Chi rinuncia alla libertà per una maggior sicurezza, alla fine le perderà entrambe.” Anche l’architettura della soglia si muove sempre sul filo tra necessità di sicurezza e desiderio di apertura.

Comunicazione vs. controllo
La comunicazione digitaleda un lato apre nuove finestresul mondo, dall’altro consenteche il mondo possa volgereindietro lo sguardo alla sfera privata attraverso questefinestre. La vita in questa sorta di serra digitale pone anche l’architettura di fronte a esigenze del tutto nuove.

Isolamento vs. raggiungibilità
Quando e dove siamo raggiungibili, attualmente lo si definisce in modo del tutto nuovo. La raggiungibilità oggi non è più un orario determinato o un luogo definito, ma tecnicamente è realizzabile sempre e ovunque. iò che diventa importante ell’ambito di questa evoluzione lo spazio per isolarsi.
© 2016 S. Siedle & Söhne OHG
Stampa
TOP